Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sanzioni e restrizioni finanziarie e di movimento contro quattro cittadini britannici sospettati di essere combattenti o reclutatori dell'Isis sono state decise la notte scorsa in sede Onu.

Lo riporta la Bbc precisando che i quattro sono stati aggiunti alla lista nera delle Nazioni Unite che include figure ritenute legate al terrorismo.

Si tratta di Omar Hussain, Nasser Muthana, Aqsa Mahmood e Sally-Anne Jones. Nei loro confronti è stato disposto il divieto di viaggiare all'estero e il blocco dei beni.

In totale l'intelligence calcola che siano oltre 700 i cittadini britannici che hanno aderito alla causa jihadista, soprattutto in Siria e in Iraq, metà dei quali risulta essere poi tornata nel Regno Unito, come sottolineano con allarme fonti investigative.

L'inserimento dei quattro nella lista nera Onu, concepita in passato per colpire in particolare Al Qaida e poi estesa ad altri gruppi fra cui l'Isis, intende avere una funzione "deterrente" contro il reclutamento di foreign fighter, ha commentato alla Bbc una fonte governativa di Londra.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS