Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Gran Mufti d'Egitto, Shawky Allam, ha condannato oggi l'esecuzione da parte dell'Isis di quattro miliziani sciiti iracheni, appesi e incatenati ad altrettanti ganci e arsi vivi, definendola un atto "barbarico e codardo".

"Tali atti commessi dal gruppo terroristico - ha detto - contraddicono i principi dell'Islam e la tradizione tollerante del Profeta, ma anche le norme e le leggi internazionali". Allam ha poi lanciato un appello alla comunità internazionale a lavorare insieme per eliminare "l'epidemia" rappresentata dai gruppi terroristi come lo Stato Islamico.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS