Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Isis prosegue l'opera di distruzione e trafugamento del patrimonio archeologico mediorientale.

Due statue monumentali d'epoca assira sono state portate via in un luogo sconosciuto da jihadisti nell'area di Mosul nel nord dell'Iraq, secondo quanto riferiscono giornalisti locali citati stamani dal quotidiano panarabo al Hayat.

Le fonti affermano che l'Isis ha trafugato due statue di altrettanti tori alati, noti come Lamassu, che decoravano una delle porte delle antiche mura di Ninive.

"Sono stati fatti a pezzi e caricati su un camion verso una località sconosciuta", affermano le fonti, secondo cui l'antica porta Nergal di cui facevano parte i Lamassu è stata completamente distrutta.

Nei giorni scorsi erano emerse da Mosul notizie della distruzione di altre due porte delle antiche mura, quella di Adad e quella di Mashki.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS