I corpi decapitati di tre uomini sono stati trovati in un villaggio nel nord del Sinai, in Egitto, dove è attivo il gruppo jihadista Ansar Beit Al Maqdis alleato dell'Isis. Lo riferiscono media egiziani citando fonti della sicurezza. Una delle tre vittime, trovate vicino a Sheikh Zuweid, si chiamava Mohamed Ali, rapito pochi giorni fa.

Il gruppo dei 'Partigiani di Gerusalemme' è basato nella penisola e di recente si è ribattezzato 'Stato del Sinaì nel quadro dell'alleanza con l'Isis. Gli Ansar avevano diffuso un video con decapitazioni in stile-Isis di beduini accusati di collaborare "con Israele" e lunedì era stata mostrata in video la decapitazione di un ufficiale di polizia. Il sito Youm7 ha contato 19 decapitazioni compiute dagli Ansar tra il 2013 e quest'anno, nove delle quali eseguite nel 2014 e otto solo questo mese.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.