Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le truppe irachene e le milizie di volontari sciiti hanno sospeso l'offensiva a Tikrit, che durava da oltre due settimane, lasciando per il momento il centro della città nelle mani dell'Isis. Lo ha reso noto il ministro dell'Interno, Mohammed Salem al Ghabban, in una dichiarazione trasmessa dalla televisione panaraba Al Jazira.

Al Ghabban ha affermato che, comunque, le forze lealiste si sono impossessate di "zone chiave" della città e che "solo una piccola parte, nel centro", rimane sotto il controllo dello Stato islamico.

Nei giorni scorsi l'offensiva era stata rallentata in particolare dalle cariche esplosive lasciate dall'Isis lungo le strade e dagli attentati con le autobomba.

Altre offensive per riprendere Tikrit, città natale di Saddam Hussein, 130 chilometri a Nord di Baghdad, erano già fallite a partire dal giugno dell'anno scorso, quando era stata catturata dall'Isis.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS