Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I test preliminari condotti mostrano tracce di iprite, anche conosciuto come gas mostarda, sui cannoni usati dall'Isis per attaccare le forze curde in Iraq. Lo afferma un funzionario americano, sottolineando che i risultati non sono definitivi.

I test americani sono stati condotti su un frammento di mortaio che le forze curde hanno consegnato a quella americane. Non è chiaro dove l'Isis possa aver preso armi chimiche, ma gli Stati Uniti stanno indagando da diverso tempo sulle indiscrezioni su un possibile uso di gas mostarda contro i curdi. Una delle possibilità è che l'Isis abbia messo le mani sui armi chimiche della Siria.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS