Il braccio egiziano dell'Isis ha decapitato dieci persone qualificandole come "spie per il Mossad" e piazzando i corpi sul ciglio di una strada del Sinai settentrionale. Lo riferiscono fonti egiziane segnalando un video che documenta le uccisioni.

Il gruppo è quello degli ex "Ansar Bait al-Maqdis" ormai ribattezzatisi "Stato" o "Provincia del Sinai" (Wilayat Sinai) nel quadro di un' alleanza-affiliazione con l'Isis annunciata in novembre.

Nel video postato sul loro sito si vedono eseguire decapitazione con coltello e corpi con accanto teste in pozze di sangue sul ciglio di una strada. Le fonti precisano che si tratta di quella che collega Rafah, al confine con la Striscia di Gaza, ad Arish.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.