Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Isis 'mette al banda' sia il governo di Tobruk sia il congresso generale di Tripoli definendoli "infedeli" e ammonisce le milizie di Misurata a "non interferire con le operazioni dello Stato islamico". È il proclama, pubblicato dai media libici, firmato dalla "brigata Battar", principale formazione dell'Isis in Libia.

Se "qualcuno di Misurata si metterà in mezzo la sua testa finirà attaccata all'ingresso della città", minacciano i jihadisti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS