Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Centinaia di afghani sono scesi nuovamente in piazza oggi a Kabul per protestare contro il video blasfemo diffuso negli Stati Uniti e anche contro le vignette pubblicate dal giornale francese 'CHarlie Hebdò.

I manifestanti, circa 500, si sono riuniti pacificamente in una piazza vicino all'Università di Kabul, bloccando temporaneamente il traffico e gridando slogan del tipo: 'Morte alla cultura degli Americani!', 'Lunga vita all'Islam!'

Molti gli appelli a manifestare pacificamente, mentre uno degli oratori ha sostenuto che "la prova che esista un piano premeditato di oltraggiare l'Islam è data anche dal fatto che dopo il video americano, ora anche un giornale francese ha pubblicato vignette offensive su Maometto".

Le manifestazioni ed i cortei contro il video del film 'The Innocence of Muslims' si sono ripetute quotidianamente in varie province dell'Afghanistan, come la protesta di circa 1.000 studenti e cittadini scesi in piazza ieri nella provincia di Nangarhar.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS