Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MADRID - Se il referendum in Islanda boccerà la cosiddetta legge Icesave "inevitabilmente ci sarà un rallentamento nel processo di adesione all'Unione Europea": lo ha detto il ministro degli Esteri spagnolo, Miguel Angel Moratinos, presidente di turno dei ministri degli Esteri della Ue.
La legge Icesave è stata varata dal governo islandese per rimborsare il Regno Unito e l'Olanda i cui cittadini hanno subito perdite in seguito alla crisi finanziaria in Islanda. "E' normale - ha detto Moratinos - che nel popolo islandese ci sia un'opposizione a questa legge, visto il momento difficile che l'Islanda sta vivendo. Ma ci sono degli Stati membri della Ue che sarebbero colpiti nei loro interessi se il referendum dovesse bocciare la legge. E' questo - ha concluso - porterebbe inevitabilmente a un rallentamento del processo di adesione alla Ue. Ma spero ciò non avvenga".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS