Navigation

Israele: Bennett si sfila da prossimo governo, è di sinistra

Il partito nazionalista religioso Yamina dell'attuale ministro della difesa Naftali Bennett (a sinistra nell'immagine, accanto a Benyamin Netanyahu) andrà all'opposizione. KEYSTONE/AP/Sebastian Scheiner sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 10 maggio 2020 - 12:40
(Keystone-ATS)

Il partito nazionalista religioso Yamina dell'attuale ministro della difesa Naftali Bennett non entrerà nel governo di emergenza nazionale che si apprestano a formare Benyamin Netanyahu e Benny Gantz.

Lo ha annunciato la stessa formazione che, dopo il fallimento di prolungate trattative con il Likud (il partito di Netanyahu), ha definito il prossimo esecutivo come espressione "di sinistra".

Yamina ha aggiunto che andrà all'opposizione preparandosi "al dopo Netanyahu che arriverà tra un anno e mezzo". La nostra "destra - ha sottolineato - non è pronta a vendere il sistema giudiziario alla sinistra per la sopravvivenza personale".

Immediata la reazione del Likud. "Se a Yamina fosse stato dato un altro posto, allora - ha attaccato - avrebbero considerato di destra il governo?". Non è un mistero che Bennett puntava ad essere ministro della sanità nel nuovo esecutivo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.