Navigation

Israele: due feriti in kibbutz da bombe di mortaio

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 agosto 2010 - 09:59
(Keystone-ATS)

GERUSALEMME - Due persone sono state ferite stamane nel kibbutz Nirim, nel sud di Israele, dallo scoppio di bombe di mortaio sparate dalla vicina Striscia di Gaza. I due feriti sono stati trasportati in elicottero in un ospedale vicino. Si ignorano finora le loro condizioni.
Il fuoco di mortai, che non risulta finora rivendicato da alcun gruppo armato palestinese presente nella Striscia, sembra una reazione all'uccisione ieri di un miliziano e al ferimento di un altro, sorpresi mentre si accingevano a deporre una mina a ridosso del reticolato di confine tra Gaza e Israele.
Secondo fonti militari israeliane, il miliziano ucciso era responsabile dell'uccisione di un ufficiale e di un soldato nel corso di un attacco il 26 marzo scorso.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.