Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un ex deputato arabo della Knesset, Said Nafa, è stato giudicato oggi colpevole dal tribunale di Nazareth (Galilea) di essere entrato in uno "Stato nemico" - la Siria - e di aver là incontrato esponenti di organizzazioni che combattono Israele. La pena sarà resa nota in un secondo tempo.

I fatti per i quali Nafa - un dirigente del partito nazionalista arabo Balad - è stato condannato risalgono al 2007 quando guidò una delegazione di 300 drusi che raggiunse la Siria passando per la Giordania.

In quella occasione, secondo l'atto di accusa, Nafa incontrò il vice-segretario generale del Fronte popolare per la liberazione della Palestina Tallal Naji e chiese un colloquio col leader politico di Hamas, Khaled Meshal. Quest' ultimo incontro, all'ultimo momento, fu annullato.

Nafa ha detto alla corte di non aver nulla da rimproverarsi. La sua missione in Siria, ha spiegato, aveva come unico scopo il ricongiungimento di nuclei familiari drusi rimasti divisi da decenni a causa del conflitto israelo-siriano.

SDA-ATS