Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Likud, il partito del premier israeliano Benyamin Netanyahu (destra), è ormai consapevole che potrebbe perdere le elezioni in Israele. Lo sostiene "Haaretz" che cita fonti del partito. "Qualcosa non sta andando nella maniera in cui dovrebbe. Il discorso di Netanyahu al Congresso la scorsa settimana - ha ammesso la fonte interpellata dal quotidiano - avrebbe dovuto creare un punto di svolta per noi e rafforzare il partito alle elezioni. È chiaro che non abbiamo raggiunto il risultato sperato".

"Siamo andati a queste elezioni - ha detto sempre ad 'Haaretz' un'altra fonte del Likud - pensando che Netanyahu non avesse un rivale vero. Ora capiamo che il quadro è molto più complesso".

Una fonte diversa ha poi aggiunto di non escludere la possibilità che Isaac Herzog, leader dello schieramento di centrosinistra "Campo sionista" "vinca le elezioni". Ma, "se questo dovesse accadere - si è consolato - credo che la sua coalizione possa resistere un anno e poi il Likud tornerà" al potere.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS