Navigation

Israele: i laburisti entrano nel governo Netanyahu-Gantz

Il leader dei laburisti israeliani Amir Peretz, al centro. KEYSTONE/EPA/ABIR SULTAN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 26 aprile 2020 - 21:01
(Keystone-ATS)

Con 2248 schede a favore e 1219 contro il Congresso del partito laburista israeliano ha approvato stasera - con un voto mediante computer - l'ingresso nel governo di emergenza paritetico formato da Benyamin Netanyahu (Likud) e da Benny Gantz (Blu Bianco).

Il leader del partito Amir Peretz ha ringraziato della fiducia garantita alla sua linea politica ed ha assicurato che i laburisti "sapranno imprimere al nuovo governo una impostazione economica di stampo social-democratico".

Secondo gli accordi Peretz sarà ministro per l'economia ed il suo compagno di partito Yitzhak Shmuli sarà ministro per l'assistenza sociale. Alla Knesset i laburisti dispongono di 4 seggi su 120. Tuttavia ancora non è noto se due deputati che si oppongono totalmente all'accordo di governo rispetteranno l'esito del voto odierno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.