TEL AVIV - A 100 anni dalla fondazione della prima comune agricola a Degania (Lago di Tiberiade) il movimento israeliano dei 'kibbutzim' ha annunciato che nei prossimi mesi celebrerà la storica ricorrenza con una serie di iniziative.
"Uno dei nostri obiettivi è di recuperare l'orgoglio del movimento" ha spiegato Zeev Shor, segretario generale del movimento dei 'kibbutzim'. Dopo "lunghi anni di crisi - ha detto Shor in una riunione del suo movimento a Tel Aviv - la gran parte dei nostri 'kibbutzim' è riuscito a risollevarsi e a restituire i debiti. Negli ultimi due anni ci siamo sviluppati, e abbiamo accolto 2.500 nuovi membri".
Fra le manifestazioni in programma Shor ha menzionato: eventi ufficiali alla 'Knesset' (parlamento) e nella residenza del Capo dello Stato; una serie di documentari televisivi; visite guidate nei 'kibbutzim' ed incontri con gli anziani; convegni culturali ed artistici; e infine un 'tour' ciclistico che passerà da numerosi insediamenti agricoli collettivi dal Nord al Sud di Israele.
Obiettivo di queste attività è di mostrare agli israeliani che il modello egualitario del 'kibbutz' non appartiene solo al passato, ma che è anzi una forma sociale dinamica, capace di far fronte ad una realtà in continua evoluzione e che quindi saprà tornare ad essere protagonista di primo piano anche in futuro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.