Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In coma de sette anni, l'ex premier Ariel Sharon (85) è stato portato ieri nell'ospedale Soroka di Beer Sheva dove è stato sottoposto a risonanza magnetica. Al termine dell'esame - fissato da tempo - Sharon è stato ricondotto nel Centro medico Sheba di Tel Aviv, dove è ricoverato dal 2006. "Le sue condizioni restano invariate", ha detto in nottata un portavoce del centro medico. Lo scopo dell'esame, secondo la stampa, era di stabilire se esista una residua probabilità di miglioramento.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS