Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Israele completerà la barriera difensiva nell'area di Gerusalemme e in Cisgiordania. Lo ha annunciato l'ufficio del primo ministro Benyamin Netanyahu dopo l'ondata di attacchi palestinesi di ieri con un morto e più di 10 feriti.

La decisione è stata presa nel corso di una riunione di emergenza tra il premier e i ministri della Difesa e della Sicurezza nazionale Moshe Yaalon e Gilad Erdan, i capi della polizia e dello Shin Bet (sicurezza interna).

Alcuni dei palestinesi autori degli attacchi di ieri - hanno riferito i media - sono entrati illegalmente in Israele attraverso le brecce della barriera. Nella riunione è stato anche stabilito di chiudere quei media palestinesi "accusati di istigazione" e di rivedere i permessi di lavoro per i palestinesi in Israele.

Netanyahu ha convocato una nuova consultazione di sicurezza al termine dell'incontro con il vicepresidente usa Joe Biden.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS