Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La cancelliera tedesca, Angela Merkel, ha concluso oggi una visita di poco più di 24 ore in Israele, nel quadro delle periodiche consultazioni tra i governi dei due Paesi, uniti dalla stessa preoccupazione per gli eventi che da settimane stanno sconvolgendo la regione, dal Libano all' Egitto e alla Tunisia.

La Merkel, che ieri ha discusso la situazione regionale e le prospettive del processo di pace israelo-palestinese col premier israeliano, Benyamin Netanyahu, prima della seduta congiunta dei due governi, è stato oggi ricevuta dal presidente, Shimon Peres. Quest'ultimo, a proposito del drammatici avvenimenti in Egitto, ha ammonito contro il rischio che in quel Paese "il giorno dopo elezioni democratiche possa prendere il potere una dittatura religiosa estremista" sull' esempio di ciò che avvenne in Iran dopo la caduta dello Scià.

Gli stessi temi sono stati anche sollevato nel corso dell'incontro che la signora Merkel ha poi avuto con studenti e docenti dell'Università di Tel Aviv, dove ha ricevuto un dottorato onorario.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS