Navigation

Israele-Turchia: 40 israeliani fermati a aeroporto Istanbul

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 settembre 2011 - 10:26
(Keystone-ATS)

Una quarantina di israeliani provenienti in volo da Tel Aviv sono stati fermati stamane al loro sbarco all'aeroporto di Istanbul, dopo essere stati separati dal resto dei passeggeri. Lo riferisce il ministero degli esteri israeliano.

I viaggiatori israeliani si sono visti requisire i passaporti e sono stati trattenuti sotto stretta sorveglianza della polizia per circa 90 minuti. Alcuni di loro sono stati sottoposti ad interrogatori. Infine sono stati tutti rilasciati. L'episodio - che sta suscitando clamore in Israele - giunge a pochi giorni dall'espulsione dell'ambasciatore di Israele da Ankara.

Nel frattempo in Israele sono giunte dalla Turchia informazioni secondo le quali la scorsa notte, all'aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv, turisti turchi in arrivo sarebbero stati sottoposti a loro volta a bruschi interrogatori da parte del personale di sicurezza. Questi viaggiatori avrebbero espresso vivo malcontento per il trattamento patito. In Israele finora non c'è conferma in merito.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?