Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un israeliano è stato accoltellato questa mattina in un attentato a Beit Shemesh (vicino Gerusalemme) da due palestinesi all'ingresso di una sinagoga. Lo dice la polizia secondo la quale i due aggressori sono stati feriti dalla reazione di un agente.

L'israeliano ha riportato ferite di media gravità. L'attentato odierno segue due altri episodi drammatici avvenuti nella nottata. In Cisgiordania alcuni militari israeliani sono caduti in apparenza in una imboscata palestinese in un tratto di strada fra Betlemme e Hebron. Dopo essere stati colpiti da una sassaiola, sono scesi dal loro veicolo per lanciarsi all'inseguimento degli assalitori, ma sono stati subito travolti da un veicolo in corsa guidato da un palestinese. Cinque militari sono rimasti feriti (due in condizioni gravi) mentre l'autista è stato colpito da spari di reazione e ferito in modo grave.

Poco dopo a Gerusalemme due soldati sono stati assaliti vicino ad un autobus da una persona che ha cercato di impadronirsi di una delle loro armi. I soldati lo hanno colpito a morte, ritenendolo un attentatore palestinese. In seguito è emerso invece che si trattava di un israeliano ebreo, forse psicologicamente instabile.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS