Tutte le notizie in breve

Sono salite ad almeno 40 le persone fermate dall'antiterrorismo turco a Smirne (Izmir) per presunti legami con il killer di Capodanno a Istanbul.

La maggior parte di loro provengono dalla regione cinese dello Xinjiang, dove vive la minoranza turcofona e musulmana degli uiguri, dal Kirghizistan e dalla repubblica russa del Daghestan.

Secondo l'agenzia Dogan, la metà sono minori, tra cui nove maschi e undici femmine, appartenenti a tre famiglie vicine di casa dell'attentatore a Konya, nell'Anatolia centrale, che sarebbero fuggite a Smirne nei giorni scorsi.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve