Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'ex senatore italiano Marcello Dell'Utri, 72 anni, collezionista di libri antichi, amico e braccio destro di Silvio Berlusconi, è stato fermato in Libano dove si era rifugiato a suo dire per una cura.

"Dell'Utri - ha annunciato il ministro dell'interno italiano Alfano - è stato rintracciato a Beirut dalla polizia libanese che ora è in contatto con la polizia italiana in ottemperanza con il mandato di cattura internazionale. È ora in corso una procedura che diventerà estradizionale".

L'ex senatore, condannato in primo grado e in appello per i suoi presunti legami con la mafia, era latitante da pochi giorni, proprio alla vigilia del processo in Cassazione.

Il reato di concorso esterno in associazione mafiosa - per il quale l'ex senatore Dell'Utri sarà di nuovo giudicato martedì in Cassazione e che negli anni ha sfiorato o colpito imputati eccellenti (da Andreotti a Contrada, da Mannino a Cuffaro) - si realizza quando una persona, senza essere stabilmente inserita nella struttura di un' organizzazione mafiosa, svolga un'attività, anche di semplice intermediazione, che consista in un contributo per le finalità dell'organizzazione stessa.

SDA-ATS