Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Undici migranti - e non otto come indicato in precedenza - di nazionalità eritrea sono stati soccorsi la notte scorsa mentre cercavano di entrare in Svizzera dal colle del Gran San Bernardo. Sono stati sorpresi da una nevicata e si sono rifugiati in una casa cantoniera: una volta scoperti hanno cercato di fuggire ma sono stati recuperati da polizia e guardia di finanza.

I migranti sono stati soccorsi sulla strada del colle a pochi chilometri dal confine con la Svizzera, dopo che l'auto su cui viaggiavano è rimasta bloccata a causa della neve. Erano a bordo di una Opel Zafira con targa elvetica.

Sul posto è intervenuta anche la protezione civile valdostana. Gli eritrei sono ora stati condotti in questura per l'identificazione, alcuni di essi sono stati trasferiti all'ospedale a causa di malori provocati dal freddo della notte scorsa.

La polizia sta valutando la posizione del conducente per accertare se vi siano gli estremi di una denuncia per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS