Navigation

Italia: 28,4% a rischio povertà-esclusione sociale

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 ottobre 2014 - 10:43
(Keystone-ATS)

Nel 2013 il 28,4% delle persone residenti in Italia era a rischio povertà o esclusione sociale, secondo la definizione adottata nell'ambito della strategia Europa 2020. È quanto emerge dall'indagine dell'Istituto nazionale italiano di statistica (Istat) "su reddito e condizioni di vita" condotta nel 2013. Rispetto al 2012, l'indicatore diminuisce di 1,5 punti percentuali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.