Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MILANO - Il giudice Oscar Maggi, davanti al quale si è svolto il processo per il sequestro dell'ex imam di Milano Abu Omar, nelle motivazioni della sentenza scrive che da parte del Servizio italiano per le informazioni e la sicurezza militare (Sismi), allora diretto dal generale Pollari, c'è stata "conoscenza... o forse compiacenza" nel rapimento.
All'esito del processo furono condannati gli agenti Cia mentre per i funzionari del Sismi fu disposto il non doversi procedere per l'esistenza del segreto di Stato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS