Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lutto nel mondo della musica: è morto il cantautore piemontese Gianmaria Testa. Aveva 57 anni. Era stato lui stesso lo scorso anno ad annunciare che era affetto da un tumore non operabile.

La notizia è apparsa anche sulla sua pagina Facebook con queste parole: "Gianmaria se n'è andato senza fare rumore. Restano le sue canzoni, le sue parole. Resta il suo essere stato uomo dritto, padre, figlio, marito, fratello, amico". Tantissimi i fan che stanno esprimendo il loro cordoglio ricordando la sua attenzione per gli ultimi dai profughi ai poveri.

Testa è morto questa mattina nel Centro di Riabilitazione Ferrero di Alba (Cuneo), dove era ricoverato da alcuni giorni. Era nato a Cavallermaggiore, dove aveva iniziato il mestiere di ferroviere.

Nel '93 inviò la sua prima cassetta registrata al Festival di Recanati e vinse subito il primo premio. Poi otto dischi - Montgolfières (1995), Extra-Muros (1996), Lampo (1999), Il valzer di un giorno (2000), Altre Latitudini (2003), Da questa parte del mare (2006), il live "SOLO - dal vivo" (2009), Vitamia (2011) e l'ultimo live, Men at work (2013) - e più di 3000 concerti in Francia, Italia, Germania, Austria, Belgio, Canada, Stati Uniti e Portogallo. Moltissime anche le collaborazioni con altri musicisti (da Enzo Pietropaoli a Paolo Fresu) e con attori o scrittori (da Erri De Luca a Marco Paolini).

È stato autore anche di vari libri anche per i bambini (come Ninna Nanna dei sogni e 20 mila Leghe (in fondo al mare) con Gallucci editore). Il 19 aprile con Einaudi esce il suo volume "Da questa parte del mare" con la prefazione di Erri De Luca.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS