Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Alpinismo (Foto d'archivio)

KEYSTONE/AP/JUAN KARITA

(sda-ats)

Sono due alpinisti teramani di 45 e 60 anni le vittime della tragedia consumatasi a poco più di 2000 metri di quota sulla via del Brancastello, nel vallone di San Pietro, sulla montagna teramana del gruppo del Gran Sasso.

I due facevano parte di un gruppo di cinque amici (e non quattro come indicato in precedenza) che di buonora hanno "attaccato" la parete.

Ognuno era per suo conto, con picconi, ramponi e corde, senza essere legati l'uno all'altro. La tragedia si è verificata quando il sole era caldo e alto ma la parete ancora ghiacciata.

All'improvviso, una delle due vittime ha perso la presa alla roccia ed è scivolato travolgendo il compagno che era immediatamente sotto di lui. Entrambi sono caduti radenti alla roccia. Il primo è finito su una terrazza a circa 300-400 più in basso, l'altro più giù di altri 100 metri. Salvi gli altri tre.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS