Navigation

Italia, amministrative 2012: al centrosinistra 15 capoluoghi su 27

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 maggio 2012 - 18:46
(Keystone-ATS)

Concluso il turno di ballottaggio di queste amministrative italiane 2012, ecco il quadro per quanto riguarda i grossi centri: il centrosinistra si è aggiudicato 15 sindaci nei comuni capoluogo su 27, mentre il centrodestra ne conquista 6. Nelle precedenti consultazioni il risultato fu di 17-9 a favore del centrodestra.

Il centrosinistra sottrae al centrodestra i comuni di Alessandria, Asti, Monza, Como, Lucca, Rieti, Isernia e Brindisi. Conferma i sindaci di Genova, L'Aquila, La Spezia, Pistoia, Carrara, Piacenza e Taranto.

Il centrodestra strappa al centrosinistra il sindaco di Frosinone e conferma i sindaci di Catanzaro, Gorizia, Lecce, Trani e Trapani. L'Udc toglie al centrosinistra il sindaco di Cuneo e conferma il sindaco di Agrigento. L'Italia dei valori strappa al centrodestra il sindaco di Palermo. La Lega conferma il sindaco di Verona. Il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo strappa al centrodestra il sindaco di Parma, mentre le liste civiche tolgono al centrodestra il sindaco di Belluno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?