Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

C'è anche una pensionata incensurata tra le quattro persone arrestate ieri dalla squadra mobile di Firenze in un'operazione antidroga che ha portato al sequestro di nove chili di eroina.

Secondo gli inquirenti la droga era stata acquistata in Svizzera, da dove provenivano due auto, ed era destinata al mercato fiorentino.

Si tratta di una 65enne originaria di Salerno e domiciliata a Firenze, fermata insieme a un altro italiano e a due albanesi: i quattro viaggiavano su due diverse auto bloccate dalla polizia al casello di Firenze Nord dell'A1.

"Abbiamo messo le mani su una parte di un'organizzazione importante - ha commentato il procuratore capo di Firenze Giuseppe Creazzo -, come testimoniato anche dal grande quantitativo di eroina sequestrata". "Un fatto - ha aggiunto - che getta luce anche su alcune connivenze da parte di chi, non avendone probabilmente neanche bisogno, cede alle lusinghe del guadagno facile e cospicuo, come questa pensionata e l'altro cittadino italiano, che sono entrambi di Firenze".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS