Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Italia, ancora vento e neve nel centro-sud, due morti

l maltempo colpisce con violenza tutto il centro sud dell'Italia, con pesanti ripercussioni sulla circolazione stradale e ferroviaria e qualche disagio anche su quella aerea. E causa la morte di due persone: un uomo di 48 anni deceduto e la donna che era con lui è stata ricoverata in gravissime condizioni, per le esalazioni di monossido di carbonio.

Il fatto è successo a Casore del Monte, sulle colline Pistoiesi, una zona che da ieri, dopo la tempesta di vento, è senza elettricità. Probabilmente per scaldarsi, durante la notte la coppia ha acceso un gruppo elettrogeno; le esalazioni del generatore di corrente hanno ucciso anche cinque cani che erano con loro.

Una seconda persona, di 70 anni, di Magliano dei Marsi (L'Aquila), è morta dopo una caduta dal tetto della propria abitazione mentre riparava le tegole spostate dalle violente raffiche di vento abbattutesi sulla Marsica.

Sempre in Abruzzo, il cedimento della condotta sarebbe stato all'origine del grave incendio al gasdotto nella frazione di Mutignano nel comune di Pineto (Teramo). L'incendio è stato innescato da un cavo elettrico staccatosi da un palo della luce che è rimasto in piedi provocando il gigantesco rogo al contatto col gas. Tre le abitazioni coinvolte nell'incidente: una abitata da due famiglie per un totale di 11 persone. Tre persone sono finite in ospedale, due non gravi e una con ferite più significative.

Sempre in Abruzzo, circa 250mila persone, residenti in 103 comuni, sono rimaste senza corrente elettrica per almeno 27 ore, molte in zone con neve e senza riscaldamento.

"Il 'Katrina italianò ha messo in ginocchio la Toscana. Ci sono centinaia e centinaia di milioni di danni", ha denunciato da Facebook il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi. Il Giardino di Boboli è rimasto chiuso anche oggi per i danni delle raffiche di vento di mercoledì notte. Da un monitoraggio compiuto da Coldiretti, emerge che è la Toscana l'area italiana più colpita dal maltempo in agricoltura, con danni che hanno coinvolto tutte le province.

Nelle Marche, una valanga ha isolato la frazione Foce del Comune di Montemonaco (Ascoli Piceno). Per i nove residenti (tra cui degli anziani), si è tentata un'operazione di recupero con un elicottero del Corpo Forestale partito da Rieti. L'operazione non è riuscita a causa del forte vento in quota che ha costretto l'equipaggio a rientrare alla base e l'intervento verrà ripetuto domani.

Alberi, rami, cornicioni e cartelli sono caduti in varie zone di Roma a causa del vento forte. Un grosso pino è crollato sull'Appia Antica appoggiandosi su un palazzo; un altro albero è caduto anche sulla pista di atletica di Terme di Caracalla.

Problemi e disagi in provincia di Avellino a causa del forte vento e di nevicate che stanno interessando l'Alta Irpinia. A Napoli si è sfiorata la tragedia: il vento forte ha scoperchiato un'abitazione; il tetto in lamiera è precipitato sulla strada da un'altezza di una quindicina di metri e le lamiere sono finite su alcune auto in sosta. Fermi tutti i mezzi di linea diretti a Capri.

Molise paralizzato dalla neve; a Campobasso, dove anche domani le scuole rimarranno chiuse, ha raggiunto il mezzo metro. Ritardi stamani per i treni Av tra Firenze e Roma a causa di un guasto, sulla linea direttissima, all'alimentazione elettrica in conseguenza del maltempo.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.