Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Alpinisti nella zona del Monte Bianco. sullo sfondo il Rochefort, tra la Dent du Geant" e le Grandes Jorasses.

Keystone/ARNO BALZARINI

(sda-ats)

Un'aspirante guida alpina svizzera di circa 30 anni è morta in un incidente avvenuto stamane sulle Grandes Jorasses, nel massiccio del Monte Bianco.

Per cause da accertare, durante una discesa in corda doppia, è precipitato dalla parete per almeno 300 metri di dislivello, tra Punta Margherita e Punta Young. Il corpo è stato recuperato a circa 3700 metri di quota.

Il compagno di cordata, anche lui aspirante guida alpina, si trovava più in basso sul versante e non ha potuto far altro che vedere cadere l'amico nel vuoto. La salma si trova al cimitero di Courmayeur, in attesa che arrivino i familiari per il riconoscimento ufficiale.

I due erano partiti dal Rifugio Torino ed erano impegnati nella traversata della Cresta Ovest delle Grandes Jorasses. Le indagini sono affidate al Soccorso alpino della guardia di finanza di Entreves. Secondo quanto si è appreso sono da escludere responsabilità per l'amico sopravvissuto (i due erano "pari livello").

Dopo aver recuperato l'alpinista illeso e il corpo del suo compagno di cordata, il Soccorso alpino valdostano è intervenuto in elicottero sulle Grandes Jorasses anche per portare a valle quattro alpinisti fortemente scossi dopo aver assistito all'incidente.

SDA-ATS