Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una bombola di gas ha distrutto l'auto di un carabiniere stamane verso le 4.00 a Palermo. Alla vettura sarebbe stato prima appiccato il fuoco che ha fatto esplodere la bombola posta vicino. Dai primi riscontri il carabiniere non sarebbe impegnato in indagini antimafia.

Il carabiniere lavora in una stazione della provincia di Palermo. Gli inquirenti, che legano l'attentato all'attività professionale del militare, escludono che si tratti di un atto intimidatorio della mafia e stanno scandagliando le indagini fatte dalla vittima che si occupa di criminalità comune.

Nella deflagrazione non ci sono stati feriti. Si tratta, dicono gli investigatori, di un atto dimostrativo gravissimo che poteva fare vittime. Abitanti della zona sentendo il boato per paura sono scesi in strada.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS