Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Era il professor Guidobaldo Riccardelli che nel "Secondo tragico Fantozzi" tormentava il ragionier Ugo e i suoi colleghi con la visione ripetuta del film 'La corazzata Potemkin'.

Mauro Vestri, l'attore che lo interpretava, è stato trovato morto tre giorni fa a 77 anni nella sua casa al quartiere Aurelio, a Roma, ad almeno una settimana dal decesso. La morte dell'attore secondo i primi accertamenti sarebbe stata dovuta a cause naturali, ma la procura ha disposto l'autopsia. Si ipotizza l'istigazione al suicidio.

Il pubblico ministero (pm) Nadia Plastina ha aperto un fascicolo per il completo abbandono in cui, al momento del ritrovamento, si trovava l'anziano attore, separato dalla moglie residente a New York. Vestri era steso sul letto, indosso un pigiama. Appena entrati nell'appartamento gli inquirenti hanno avuto la sensazione di trovarsi davanti a un uomo dimenticato dai suoi cari. Un motivo che potrebbe aver indotto Vestri a suicidarsi ingerendo sostanze letali.

Giovedì è stata disposta l'autopsia dell'attore che ha anche recitato nel 1975 in "Amici Miei" di Mario Monicelli. I risultati dell'autopsia sono attesi a fine novembre.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS