Navigation

Italia: Berlusconi, nel 2013 lascio, al mio posto Alfano

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 luglio 2011 - 09:31
(Keystone-ATS)

"Alle prossime elezioni non sarò io il candidato premier". È quanto ha dichiarato il presidente del Consiglio italiano Silvio Berlusconi al quotidiano la Repubblica. Berlusconi ha detto che nel 2013 il centrodestra candiderà Angelino Alfano - oggi ministro della giustizia - a Palazzo Chigi e sosterrà Gianni Letta al Quirinale per la presidenza.

Berlusconi ha definito "solidissima" l'alleanza con la Lega e rimproverato a Tremonti di essere "l'unico a non fare gioco di squadra". Il premier ha poi escluso l'ipotesi di un governo tecnico, attaccando "il partito dei giudici che si sta preparando all'appuntamento elettorale del 2013". Per Berlusconi le inchieste che lo riguardano "finiranno nel nulla".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.