Navigation

Italia: Bossi, momento drammatico, si rischia crisi

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 ottobre 2011 - 13:11
(Keystone-ATS)

"Stavolta la situazione è difficile, molto pericolosa". Lo ha detto il leader della Lega Umberto Bossi al suo ingresso a Montecitorio. A chi gli chiede se si rischi la crisi di governo, Bossi ha risposto: "Certo". Per poi aggiungere: "Il momento è drammatico, lo definirei così".

"Non è possibile portare le pensioni a 67 anni per far piacere ai tedeschi. Non possiamo farlo, la gente ci ammazza", ha continuato il senatore. "Abbiamo un sistema pensionistico che è più a posto di quello francese e tedesco. La lettera" della Bce "è una fucilata a Berlusconi. Sembra più un attacco a Berlusconi". E ancora: "chi fa quella roba lì, è un italiano. Chi ha scritto la lettera è un italiano".

Bossi ha anche ribadito che se cade il governo si va alle elezioni. "Mica possiamo fare un governo tecnico", ha affermato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.