Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Coppie sulla rive di un fiume (archivio)

KEYSTONE/MARTIN RUETSCHI

(sda-ats)

La Corte di cassazione italiana ha detto sì alla stepchild adoption, l'istituto che consente al figlio di essere adottato dal partner (unito civilmente o sposato) del proprio genitore.

È stata infatti confermata una sentenza della Corte di Appello di Roma - che era stata impugnata dal procuratore generale (pg) - con la quale è stata accolta una domanda di adozione di una minore proposta dalla partner della madre con questa stabilmente convivente.

La Cassazione precisa anche che la stepchild adoption "non determina in astratto un conflitto di interesse tra il genitore biologico e il minore adottato, ma richiede che l'eventuale conflitto sia accertato in concreto dal giudice".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS