Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Torna d'attualità a Roma il tema dei "centurioni" maleducati, scurrili e minacciosi.

I famosi figuranti che si aggirano davanti al Colosseo e sembrano gettonati dai turisti, che li pagano per le foto ricordo, sono ora sotto accusa per un servizio della tv romena Kanal D che li dipinge come rissosi e truffaldini.

Il servizio infatti fa vedere un giornalista alle prese con la maleducazione e anche i toni non proprio compiacenti di alcuni gladiatori e centurioni che prima chiedono 30 euro per uno scatto poi, dopo che il reporter tira fuori un portafoglio gonfio di banconote, ne pretendono a brutto muso 100. Soldi che, davanti al rifiuto del giornalista, vengono strappati di mano. Alcuni centurioni nel servizio arrivano ad insulti pesanti all'indirizzo della troupe: "Romeni di m...", "testa di c..." e anche un "te meno" sibilato dopo avere mostrato volgarmente e come gesto di sfida le parti intime. Il tutto ripreso dalle telecamere di Kanal D.

Dopo insistenze un centurione restituisce parte dei soldi strappati di mano al giornalista. Alla fine arriva anche la polizia municipale. Un vigile ripreso dalle telecamere dice distintamente e sconsolato al reporter "se non fate la denuncia non succede nulla".

"Spero che questi centurioni smettano presto di fare i centurioni e diventino dei galeotti", ha commentato l'assessore ai trasporti Stefano Esposito. "È stata una schifezza, purtroppo in giro c'è un sacco di gente che oltre a essere maleducata non sta bene. Ogni volta che capitano questi episodi Roma viene sbattuta in prima pagina in tutto il mondo con una immagine che non merita", aggiunge Esposito.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS