Tutte le notizie in breve

Italia: Cinque Terre a numero chiuso, app fermerà flussi (foto d'archivio).

KEYSTONE/AP/GIOVANNA DELL’ORTO

(sda-ats)

"Quello della limitazione degli accessi è una scelta che devono fare i territori, solo i paesi e il Parco delle Cinque Terre possono prendersi questa responsabilità".

Lo ha detto l'assessore regionale al Turismo Gianni Berrino commentando l'iniziativa del Parco Nazionale delle Cinque Terre di regolare da giugno l'accesso ai sentieri più affollati tramite un'App sugli smartphone.

Attraverso i contapersone già installati lungo alcuni tra i sentieri delle Cinque Terre, verrà infatti lanciato un segnale che convoglierà i flussi turistici su zone meno affollate.

Da tempo il Parco sostiene che per tutelare un territorio fragile come quello delle Cinque Terre serve un turismo più consapevole non 'invasioni' come accaduto nelle vacanze pasquali e nel ponte del 25 Aprile.

"Una soluzione importante anche per la sicurezza, stiamo parlando di un territorio molto fragile: penso sia giusto creare un modo per non fare percorrere un tratto di costa o un sentiero a migliaia di persone nello stesso momento. Il numero chiuso - sottolinea l'assessore - è però un concetto da maneggiare con estrema cura, parlarne senza applicarlo davvero produce un effetto boomerang negativo come già avvenuto in passato", ha detto Berrino.

Applicare il numero chiuso anche ai centri storici? "Questa è una decisione che le Cinque Terre devono prendere insieme a chi gestisce il trasporto dei flussi turistici, bus, treni e crociere, ottimizzando al meglio la programmazione".

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve