Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il processo per il naufragio della nave Costa Concordia, avvenuto il 13 gennaio 2012 all'isola del Giglio, è cominciato stamane a Grosseto ed è subito stato rinviato a causa dello sciopero nazionale degli avvocati.

Al Teatro Moderno, allestito come aula di tribunale, l'unico imputato, il comandante Francesco Schettino, ha raggiunto l'aula da solo, puntuale. Solo due persone nell'area riservata al pubblico, mentre sono decine i giornalisti, tanti gli stranieri, che hanno preso posto nella galleria del teatro.

La prima udienza è durata appena un quarto d'ora, a causa dello sciopero degli avvocati, a cui hanno comunicato di aderire sia il difensore del comandante Francesco Schettino, Domenico Pepe, sia almeno una dozzina di avvocati di parte civile.

Il presidente del collegio del tribunale, dopo aver fatto fare l'appello, ha quindi chiuso l'udienza rinviandola al 17 luglio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS