Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

A due settimane dalle dimissioni di Giorgio Napolitano, si svolge oggi dalle 15 la prima votazione per l'elezione del nuovo presidente della Repubblica italiana. I 1009 grandi elettori depositeranno per la prima volta nell'urna allestita nell'Aula di Montecitorio la scheda con il nome del loro candidato.

Oggi è prevista una sola votazione, da domani se ne terranno due al giorno nell'Aula della Camera, una alle 9.30, l'altra alle 15.30.

"Il nostro candidato è Sergio Mattarella". Lo ha annunciato il premier italiano Matteo Renzi all'assemblea dei Grandi elettori del Partito democratico (PD). "Mattarella è uomo della legalità, della battaglia contro le mafie e della politica con la P maiuscola", ha aggiunto.

Deputato della Democrazia cristiana e ministro negli anni Ottanta, Sergio Mattarella è stato vicepresidente del Consiglio nel primo governo D'Alema (1998-99) e ministro della Difesa (2000-01). È stato anche deputato della Margherita per l'Ulivo. Dal 2011 è Giudice della Corte Costituzionale.

Il Parlamento riunito in seduta comune, convocato per l'elezione del Presidente della Repubblica, è composto dai senatori, dai deputati e dai delegati regionali, per un totale di 1009 grandi elettori. L'elezione avviene per scrutinio segreto attraverso una doppia "chiama", prima dei senatori e a seguire dei deputati e infine dei delegati regionali. Per ogni turno di votazione e scrutinio saranno necessarie tra le 4 e le 5 ore. È quanto si legge in un comunicato della Camera.

Sono 450 i giornalisti accreditati, 40 i fotografi, 140 gli operatori in rappresentanza di 31 testate italiane, alle quali si aggiungono 10 testate estere e 27 operatori, per una cifra record di 657 addetti all'informazione. Per l'occasione sono state rafforzate le misure di vigilanza esterna ed interna al Palazzo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS