Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono terminate in anticipo questa mattina rispetto ai tempi previsti le operazioni di disinnesco di un ordigno bellico rinvenuto alla periferia di Bologna, nel quartiere Savena, nelle vicinanze della tratta Rfi dell'Alta velocità (AV) Bologna-Firenze.

L'ordigno, di 250 libbre, con entrambe le spolette potenzialmente efficienti, di fabbricazione americana e risalente alla Seconda Guerra mondiale, era stato rinvenuto in un cantiere edile durante i lavori di realizzazione della bretella Rastignano Sp65.

Sono stati coinvolti oltre 1'800 cittadini residenti nella zona interessata, tra i comuni di Bologna, San Lazzaro e - più marginalmente - Pianoro, che si sono dovuti allontanare entro le 8.00 dalla zona di pericolo.

Anche la circolazione dei treni sulle linee Bologna-Firenze AV e Bologna-Prato tradizionale è stata sospesa e i treni hanno subito, come da programma, ritardi e cancellazioni: il traffico ferroviario è ripreso gradualmente dalle 10.00, con circa un'ora di anticipo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS