Il tasso di disoccupazione torna a salire a maggio in Italia, al 12,6%. Lo rileva l'Istituto nazionale di statistica (Istat) nei dati provvisori segnalando un aumento di 0,1 punti percentuali rispetto ad aprile (rivisto al 12,5%) e di 0,5 punti nei dodici mesi. Rispetto al massimo storico del 12,7% di gennaio e febbraio i tecnici dell'istituto indicano un "leggero miglioramento".

In particolare la disoccupazione femminile tocca il 13,8% a maggio - contro l'11,7% tra gli uomini -, il livello più alto dall'inizio delle serie storiche mensili (gennaio 2004), segnala l'Istat, che indica che, nel confronto con i dati trimestrali destagionalizzati, è il dato più alto dal secondo trimestre 2000. Il tasso cresce sia sul mese (+0,5 punti) che sull'anno (+0,8 punti).

Intanto il tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni si attesta al 43%; il dato è in calo di 0,3 punti percentuali su aprile ma in crescita di 4,2 punti su un anno.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.