Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Mentre sul versante valdostano del massiccio del Monte Rosa diverse guide alpine li stavano cercando, i due escursionisti australiani dati per "dispersi" da domenica si trovavano a Macugnaga (Verbania) sani e salvi e ignari dell'allarme che avevano procurato. È stata la guardia di finanza italiana di Breuil-Cervinia a rintracciarli.

Secondo le informazioni acquisite dalle autorità, i due alpinisti sono ripartiti stamani in direzione della Svizzera da dove era iniziato il loro trekking.

A dare l'allarme mercoledì scorso per la presunta scomparsa dei due giovani che non rispondevano al telefono era stato il padre di uno di loro.

I giovani escursionisti, impegnati in un tour del massiccio del Monte Rosa a cavallo tra la Svizzera e la Valle d'Aosta, domenica mattina avevano lasciato il rifugio Teodulo, dopo avere manifestato l'intenzione di scendere a valle diretti a un bed & breakfast di Saint-Jacques dove però non sono mai giunti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS