Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due escursionisti svizzeri di 33 e 27 anni, residenti nella regione di Zurigo, sono stati soccorsi ieri pomeriggio sul monte Sirente, negli Abruzzi, dopo che avevano chiamato con il telefonico i soccorsi dicendo di essere in difficoltà poco sotto la cima, che raggiunge i 2349 metri. Lo rendono noti i siti online dell'Abruzzo

I due erano partiti dai Prati del Sirente (1160 m) e dopo aver percorso il sentiero che conduce alla base dei versante nord-est della montagna, hanno risalito un canale nei pressi del Canale Maiori.

Giunti quasi in vetta si sono trovati però in difficoltà per il terreno roccioso impervio e quindi, impossibilitati a proseguire sia in salita che in discesa, hanno chiamato i soccorsi. Dall'aeroporto di Preturo (AQ) si è alzato in volo un elicottero della Regione Abruzzo, mentre da terra era stata allertata e pronta ad intervenire una squadra del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico.

Durante l'intervento è stato possibile stabilire un contatto telefonico con i due escursionisti. Dopo vari sorvoli i due sono stati individuati e recuperati con il verricello a bordo dell'elicottero dal tecnico di elisoccorso.

Le operazioni sono state rese più difficoltose dal peggioramento delle condizioni meteorologiche, dato che durante il recupero nella zona era in corso un temporale. I due escursionisti, seppure impauriti, erano in buone condizioni di salute e alle 18.30 sono stati portati ai Prati del Sirente, da dove erano partiti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS