Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un brasiliano è stato fermato al confine tra Svizzera e Italia alla guida di un Suv, sul quale, in cambio di un 'compenso' complessivo di 90 euro, aveva stipato 11 immigrati originari dell'Eritrea. Tra loro anche un bimbo di due anni e mezzo. L'uomo, anche lui irregolare, è stato denunciato dalla Guardia di finanza di Gaggiolo (Varese) e processato.

L'auto con a bordo gli immigrati, tutti senza documenti, è stata fermata la scorsa notte dalle Fiamme gialle a Clivio, vicino al confine. Il 'passatore' ha dichiarato di aver ricevuto l'incarico di trasportare gli immigrati in Svizzera da un italiano conosciuto a Milano.

SDA-ATS