Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Procura di Agrigento ha disposto il fermo del presunto scafista del naufragio di Lampedusa in cui sono morti centinaia di migranti (231 accertati). È il tunisino Kaled Bensalam, di 35 anni, indicato da alcuni testimoni come il "comandante". È indagato anche per naufragio e omicidio volontario plurimo.

Intanto, le operazioni dei sommozzatori sono riprese stamani. Oggi il caso approda al Consiglio dei ministri degli Affari interni Ue e domani sull'isola arriverà José Barroso. Il Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano chiede di risolvere il nodo dell'asilo politico. Ieri sera altri 250 migranti sono stati salvati al largo del Siracusano.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS