Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LUGANO - È stato identificato il cadavere scoperto venerdì scorso, con un profondo taglio alla gola, nel lago di Como, a Laglio: si tratta di una donna 36enne domiciliata nel Mendrisiotto, ha comunicato oggi la polizia cantonale ticinese, che si è avvalsa della collaborazione dell'Arma dei Carabinieri.
La donna era scomparsa dal suo domicilio la sera del 25 marzo, precisa la polizia in una nota, aggiungendo che l'inchiesta dovrà ora stabilire le cause e le circostanze della morte. Gli accertamenti dell'inchiesta della procura di Como hanno per intanto evidenziato che la donna è stata colpita da un oggetto contundente alla nuca, quindi sgozzata e, in seguito, gettata nel lago.

SDA-ATS