Navigation

Italia: Lega nord: espulsi Rosy Mauro e Francesco Belsito

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 aprile 2012 - 20:31
(Keystone-ATS)

Il Consiglio federale della Lega Nord, riunito oggi, ha decretato all'unanimità l'espulsione dal partito della vicepresidente del Senato, Rosy Mauro, e dell'ex tesoriere Francesco Belsito, indagato per la gestione dei fondi del Carroccio.

"È stato chiesto alla senatrice Rosy Mauro, dal Presidente Federale, Umberto Bossi, dai triumviri e da tutti i componenti del Consiglio Federale, di rassegnare le proprie dimissioni dall'incarico di Vice Presidente del Senato. Rosy Mauro ha però respinto tale richiesta: dopo aver nuovamente rinnovato all'unanimità la suddetta richiesta di dimissioni dalla Vice Presidenza del Senato, dopo una lunga discussione, la senatrice Mauro - si legge nel verbale - ha ribadito di non voler accettare l'invito, come aveva già pubblicamente dichiarato nei giorni scorsi".

"A questo punto, preso atto della decisione della senatrice Mauro, il Consiglio Federale all'unanimità ha decretato l'espulsione dal movimento della stessa senatrice Mauro, ritenendo inaccettabile la sua scelta di non obbedire ad un preciso ordine impartito dal Presidente Federale e dal Consiglio Federale".

Il congresso federale della Lega nord si svolgerà il 29 e 30 giugno. Lo ha deciso il consiglio federale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?