Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ha vinto la propria battaglia in Tribunale, e dovrà essere riassunto, un commesso filippino che era stato licenziato da 'Abercrombie&Fitch' al compimento dei 25 anni, età ritenuta troppo avanzata per quel lavoro dal colosso statunitense della moda giovane.

La vicenda - come riportano i quotidiani locali - si è conclusa con il pronunciamento del giudice del lavoro di Venezia Chiara Coppetta Calzavara, la quale ha evidenziato "la natura discriminatoria" del licenziamento per limite di età, ed ha intimato ad 'A&F' la riassunzione del dipendente, con contratto a tempo indeterminato.

Il giovane filippino, residente a Padova, lavorava nel negozio di Abercrombie all'interno del centro commerciale 'Valecenter' di Marcon (Venezia). Il 25enne non era tra l'altro impiegato come ragazzo-immagine - i negozi della catena sono famosi per i modelli a torso nudo che accolgono la clientela - ma era un addetto al riordino delle merce in orario serale.

Stando alla sentenza del giudice del lavoro, l'azienda dovrà anche pagargli un risarcimento pari agli stipendi non percepiti durante la disoccupazione forzata.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS